?>
PHOTO CREDIT: http://bit.ly/2awJbME

6 itinerari imperdibili da fare a Napoli

Fermarsi a Napoli qualche giorno fa parte delle esperienze belle della vita. Il turista ha solo l’imbarazzo della scelta di cosa visitare, dal momento che di bellezze da vedere il capoluogo campano ne offre davvero tante e per tutti i gusti.
Tanto per iniziare, una volta arrivati a Napoli, godetevi l’atmosfera, entrate nel clima guardandovi intorno e cogliendo qua e là la bellezza dei palazzi del centro e le caratteristiche del posto.
Quindi, in un secondo tempo, studiatevi un programma, con itinerari che vi permetteranno di vedere, sicuramente non tutto ciò che val la pena visitare ma, almeno, una sua buona parte.

Mettete in conto di dedicare parte del tempo al centro storico, dividendolo in più settori. Il primo percorso può partire da via Toledo e arrivare a Piazza del Plebiscito, con il Palazzo Reale e il colonnato della Basilica di San Francesco di Paola. Lungo strada troverete la Piazza Trieste e Trento e il Teatro San Carlo fronteggiato dal celeberrimo e antico caffè Gambrinus.

Oltrepassando Piazza Plebiscito si arriva sul lungomare, anche questo da percorrere a piedi o in bicicletta, dal momento che una sua parte è una piacevolissima isola pedonale.
La vista di Castel dell’Ovo, con le sue mura che sorgono direttamente dall’acqua è particolarmente suggestiva così come lo è, più avanti nel percorso, il Palazzo Donn’Anna, avvolto da un’antica leggenda. Godetevi un caffè o una pizza a Mergellina e preparatevi per un altro tour nel centro storico partenopeo.

Il punto di partenza rimane sempre via Toledo, ma dal lato opposto a Piazza del Plebiscito. Avviatevi verso la splendida Piazza Dante che si apre sull’affascinante rione di San Biagio dei Librai, ricco di bancarelle capaci di far la felicità di ogni bibliofilo.PHOTO CREDIT: http://bit.ly/2awJbME
Raggiungete via dei Tribunali, ammirate il Duomo e tornate bambini di fronte alle imperdibili opere di arte presepiale di San Gregorio Armeno.
Da qui raggiungete piazza San Domenico Maggiore e, poco oltre, non perdetevi il complesso del Monastero di Santa Chiara e del suo meraviglioso chiostro maiolicato.

Le opere d’arte da vedere a Napoli sono talmente tante che implicherebbero un lungo elenco. Il suggerimento è quello di non perdersi il Museo Archeologico e la Cappella Sansevero prima di raggiungere il Museo Nazionale e il vicino Castel Sant’Elmo. Visitabile al suo interno, il castello permette, percorrendo le sue mura, di godere di uno dei migliori panorami del Golfo di Napoli.

Per gli amanti del brivido l’itinerario consigliato è quello del Museo del Sottosuolo, della visita alle diverse catacombe e, in particolare, dell’incredibile Cimitero delle Fontanelle dove, ancora oggi “le capuzzelle” cioè i teschi degli appestati del 1600, sono oggetto di culto.

Infine, anche se può sembrare un consiglio un po’ strano, prendete la metropolitana a visitate le stazioni di Toledo, di Piazza Municipio, della Stazione Centrale, del Museo Archeologico…vi accorgerete che ognuna di esse nasconde una sorpresa. La metropolitana di Napoli è stata insignita del titolo di “più bella al mondo”. Vedere per credere, non resterete delusi!

Un ultimo suggerimento: se vi fermate per più di un giorno è consigliabile scegliere un b&b al centro storico

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *